Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

 
FacebookTwitter
Giovedì, 14 Febbraio 2013 09:09

La Regione Sicilia 'inciampa' sulla pesca del novellame

Vota questo articolo
(0 Voti)

Un recente provvedimento della Regione Sicilia riguardante la pesca della cosiddetta ‘neonata’ (bianchetto, rossetto) ha avuto risalto su diverse testate giornalistiche locali o di stampo ambientalista.

Il Regolamento UE prevede che questo tipo di pesca possa essere autorizzato previa la definizione di piani di gestione basati su dati scientifici che possano confermare o meno la sostenibilità (e in che misura) del prelievo della risorsa in questione.

L’Assessorato Risorse Agricole e Alimentari della Regione Sicilia lo scorso 8 febbraio 2013 ha invece autorizzato tale attività di pesca in assenza di apposito piano di gestione, motivando tale scelta come di supporto allo stato di crisi in cui versa il settore pesca locale e contestualmente come ‘occasione’ per effettuare quei campionamenti necessari alla raccolta di dati scientifici.

Provvedimento Regione Sicilia http://pti.regione.sicilia.it/portal/pls/portal/docs/17420380.PDF

Pur comprendendo la situazione particolarmente critica di alcune marinerie non si può far altro che condannare un provvedimento che porta la pesca italiana e l’Italia ad incorrere nell’ennesima procedura di infrazione, con conseguenze economiche e sociali piuttosto importanti.

Il provvedimento viene definito ‘sbagliato ed illegale’ anche da organismi di rappresentanza della pesca commerciale che intravedono in tali scelte frettolose e contrarie ai regolamenti previsti le ovvie ricadute negative sulla risorsa ittica e sull' intero settore della pesca anche al di fuori della Regione Sicilia.

Da notizie che ci sono pervenute informalmente sembra che il MIPAAF abbia già fatto richiesta di ritiro del provvedimento, attivando al contempo le Capitanerie di Porto per le operazioni di vigilanza.

Alcuni articoli in proposito:

http://www.gds.it/gds/sezioni/politica/dettaglio/articolo/gdsid/240800/

http://www.greenreport.it/_new/index.php?page=default&id=20355&cat=Aree%20protette%20e%20biodiversità&sez=

Letto 9659 volte

Puoi sostenere il lavoro di APR
con una donazione

Sostengono APR

Poster UE
Pesci del Mediterraneo
Clicca sulle immagini per scaricare i pdf

-

Glossario scientifico GFCM in inglese