Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

 
FacebookTwitter
Giovedì, 06 Giugno 2013 09:10

Shark Finning - Anche il Consiglio dice NO

Vota questo articolo
(0 Voti)

“Le pinne di squalo non costituiscono un ingrediente tradizionale della dieta Europea, ma gli squali sono un elemento necessario dell’ecosistema marino dell’Unione. La gestione e la conservazione degli stock di squali, così come, più genericamente, la promozione di un settore della pesca gestito in modo sostenibile a beneficio dell’ambiente e delle persone che lavorano nel settore stesso, dovrebbe essere una priorità.”

Stop definitovo dalla UE allo shark finningQuesta una delle motivazioni del regolamento adottato dal Consiglio d’Europa (con voto contrario della delegazione Portoghese) contro lo Shark Finning, cioè la pratica di rimozione della pinna di squalo prima dello sbarco. Il Consiglio conferma quindi quanto adottato dal Parlamento UE lo scorso novembre 2012.

Tale pratica è vietata nelle acque europee già dal 2003, ma erano previste alcune autorizzazioni in deroga che prevedevano l'autorizzazione a sbarcare le pinne separatamente dal pesce, deroghe che vengono oggi definitivamente cancellate.

Si chiude così il cerchio della procedura normativa. Il regolamento entrerà in vigore con la firma ufficiale e la pubblicazione sull’Official Journal.

Scarica l’accordo tra Parlamento UE e Consiglio

Scarica il Comunicato Stampa del Consiglio

Leggi le notizie precedenti da noi pubblicate sull'argomento
Letto 8641 volte

Puoi sostenere il lavoro di APR
con una donazione

Sostengono APR

Poster UE
Pesci del Mediterraneo
Clicca sulle immagini per scaricare i pdf

-

Glossario scientifico GFCM in inglese