Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

 
FacebookTwitter
Domenica, 30 Ottobre 2011 13:40

QUI PIAVE LIBERA

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il fiume Piave (la Piave al femminile ad indicare il carattere di madre del fiume),  uno dei fiumi più importanti della nostra penisola  dal  passato glorioso: via d’acqua per rifornire Venezia del prezioso legname, muro invalicabile durante il primo conflitto mondiale, sta subendo dei pesanti attacchi che ne minano la stessa sopravvivenza.

Aggiornamento: Comunicato Stampa del 31 ottobre 2011
A cominciare dal prelievo idrico: oltre due miliardi e mezzo di metri cubi d’acqua asportati in un anno (una media di ottanta metri cubi al secondo), per arrivare alle aggressioni all’alveo che realizzate in regime di “somma urgenza”   possono bypassare le Valutazioni di Impatto Ambientale previste.

Nella tarda primavera di quest’anno caratterizzato da un inverno, pur non particolarmente siccitoso,  nella zona di Maserada  il Piave è andato in asciutta, con buona pace del Deflusso Minimo Vitale.

Per cercare di far fronte a questa situazione, di dare voce a chi voce non ha,  è nato Qui Piave Libera (http://www.quipiavelibera.org/) un manifesto che raccoglie gran parte delle associazioni ambientaliste, di pescatori, culturali e di Onlus del Veneto orientale chiamate a difendere la Piave tutta, dalle sorgenti alla foce, una controparte nel dialogo con le amministrazioni pubbliche per difendere gli interessi del fiume , l’ambiente la flora e la fauna. 
Un fronte del Piave quale paradigma della situazione dei fiumi italiani: quale futuro dei fiumi e delle acque se la Piave verrà persa?

APR ha sottoscritto il Manifesto Qui Piave Libera

Scarica formato pdf
QUI  PIAVE  LIBERA - un appello per salvare il fiume

Visita la pagina di Qui Piave Libera su Facebook

Aggiornamento: Comunicato Stampa del 31 ottobre 2011

Letto 12407 volte

Tag tonno rosso

Album fotografico

Puoi sostenere il lavoro di APR
con una donazione

Sostengono APR

Poster UE
Pesci del Mediterraneo
Clicca sulle immagini per scaricare i pdf

-

Glossario scientifico GFCM in inglese