Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

 
FacebookTwitter
Sabato, 12 Novembre 2011 16:50

Diga sul Sessera - Provincia di Biella

Vota questo articolo
(0 Voti)

APR - Alleanza Pescatori Ricreativi insieme alle associazioni biellesi nella richiesta di Inchiesta Pubblica sul rifacimento dell'invaso sul torrente Sessera.

In data 7 gennaio 2011 è stata attivata la procedura di V.I.A. (Valutazione di Impatto Ambientale) Statale e la contestuale Valutazione di Incidenza con la pubblicazione dell'avviso e del deposito del progetto in questione senza predisporre preventivamente l' inchiesta pubblica di cui all'Art.24, comma 6 Dlgs 4/2008 nonostante il notevole impatto sul territorio e sull'economia del territorio stesso.


Aggiornamento - 22 novembre 2011
VAI ALL'AGGIORNAMENTO DEL 22 NOVEMBRE 2011


Si riporta in estratto

Art. 24 comma 6. L'autorita' competente puo' disporre che la consultazione avvenga mediante lo svolgimento di un'inchiesta pubblica per l'esame dello studio di impatto ambientale, dei pareri forniti dalle pubbliche amministrazioni e delle osservazioni dei cittadini. Senza che cio' comporti interruzioni o sospensioni dei termini per l'istruttoria.

A seguito di ciò, in data 22 gennaio 2011 è stata inviata a:
  • Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Direzione Salvaguardia Ambientale - Servizio VIA
  • Ministero per i Beni e le Attività Culturali
  • Regione Piemonte - Direzione Ambiente - Ufficio Depositi Progetti

una istanza per l'istituzione della commissione di inchiesta pubblica.

Comunicato stampa

Comitato Valsessera


Aggiornamento - 28 febbraio 2011.

A seguito della richiesta di inchiesta pubblica Il Ministero per l'Ambiente ha richiesto alcuni chiarimenti così come pubblicato sulla Stampa del 19 febbraio 2011 

Il direttore del Consorzio Sig. Jacopino risponde così sull' Eco di Biella del 21 febbraio 2011



Aggiornamento - 19 giugno 2011

 

COMUNICATO STAMPA del comitato CUSTODIAMO LA VALSESSERA

L'associazione "Custodiamo la Valsessera" comunica che sono state presentate al Ministero dell'Ambiente, alla Regione Piemonte ed alla Provincia di Biella

le OSSERVAZIONI al progetto di "Rifacimento invaso sul torrente Sessera" proposto dal Consorzio di Bonifica della Baraggia Biellese e Vercellese.

Le osservazioni, molto corpose (110 pagine), sono state formulate in collaborazione con le associazioni biellesi che si occupano di ambiente, di promozione del territorio e di pesca, tra loro anche coordinate e sostenute dal COMITATO TUTELA FIUMI.

Le osservazioni e gli allegati presentati sono disponibili a questi link:

OSSERVAZIONI

ALLEGATI PRIMA PARTE

ALLEGATI SECONDA PARTE

In estrema sintesi . Nelle osservazioni sono state esaminate ed evidenziate le tante carenze metodologiche e progettuali tali da ritenere che lo Studio di Impatto Ambientale, la Valutazione di Impatto Ambientale e di Incidenza non siano stati, di fatto, svolti dal Proponente.

Le associazioni hanno tecnicamente dettagliato quanto il Proponente abbia sovrastimato le esigenze irrigue ed idropotabili proponendo una soluzione in contrasto alla pianificazione di PTA e senza valutare, sotto il profilo ambientale, alcuna alternativa progettuale.

L'opera, hanno sottolineato in particolare le associazioni, è proposta senza che il Proponente abbia preliminarmente svolto indagini geo-gnostiche e geotecniche sulla imposta destra di appoggio della diga (è come costruire una casa senza sapere se i terreni sono validi); la regola di Invaso, il DMV proposto e in generale tutte le valutazioni idrologiche sono state condotte dal Proponente ignorando le norme vigenti (ambientali) e per massimizzare produzione irrigua ed idroelettrica, arrecando danno a terzi ed all'ambiente fluviale.

Sotto il profilo economico il Proponente non ha dimostrato la sussistenza di un buon rapporto costi/benefici (elevati sono i costi, scarsi risultati) . Per nulla ha valutato i costi ambientali e non ha internalizzato questi costi nel quadro economico. Per quanto concerne i SIC non ha dimostrato ragioni di pubblico interesse che giustifichino l'intervento proposto (sono praticabili altre soluzioni).

Custodiamo la Valsessera confida ora che Provincia, Regione, la Commissione Tecnica (VIA) e il Ministero dell'Ambiente ben considerino gli argomenti posti ed accolgano la richiesta avanzata per l'emissione di un parere negativo nel pronunciamento di compatibilità ambientale.

Custodiamo la Valsessera

Gian Matteo Passuello

Pray Biellese

19 giugno 2011


 

25 LUGLIO 2011

Sono scaricabili le osservazioni presentate da Custodiamo la Valsessera alla Provincia ed al Prefetto ove si rilevano una serie di vizi e la possibile illegittimità amministrativa della delibera di Giunta Provincia di Biella 165/2011 concernente le compensazioni ambientali relative al progetto di rifacimento di un invaso in Valsessera.


Aggiornamento:
17 agosto 2011

Dal quotidiano La Nuova Provincia di Biella del 13 agosto 2011 : Manca una firma nella richiesta al Ministero, e per questo l'iter per l'approvazione del progetto della diga sul Sessera potrebbe fermarsi.

 


Aggiornamento: 22 novembre 2011

Per seguire il progetto dalle origini attraverso la rassegna stampa clicca qui


 

Letto 12400 volte

Tag tonno rosso

Album fotografico

Puoi sostenere il lavoro di APR
con una donazione

Sostengono APR

Poster UE
Pesci del Mediterraneo
Clicca sulle immagini per scaricare i pdf

-

Glossario scientifico GFCM in inglese