Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

 
FacebookTwitter
Domenica, 15 Maggio 2011 14:43

Fish Smart - U.S.A.

Vota questo articolo
(0 Voti)
La Comunità pesca ricreativa statunitense collabora per ridurre la mortalità dei pesci di mare.

Il progetto FishSmart delinea gli obiettivi per il miglioramento dei tassi di sopravvivenza del catch & release

Migliorare i tassi di sopravvivenza del catch & release per i pesci d'acqua salata è un problema fondamentale per la comunità della pesca ricreativa. Il mese scorso negli Stati Uniti, pescatori, scienziati, gruppi ambientalisti, agenzie statali e federali e rappresentanti delle imprese della pesca ricreativa si sono riuniti per valutare quanto si conosce sui tassi di sopravvivenza da cattura e rilacio nella pesca marittima ed esaminare le modalità per migliorare la gestione della pesca e le tecniche di cattura e rilascio.

I rappresentanti si sono incontrati dal 15 al 17 marzo ad Atlanta, per il workshop FishSmart sul Barotrauma. Il barotrauma è una importante causa di mortalità per i pesci d'acqua salata e si verifica quando i pesci di acque profonde portati in superficie non sono in grado di adattarsi al cambiamento di pressione rendendogli difficile o impossibile nuotare di nuovo verso il fondo una volta rilasciati dal pescatore.

"Per molti anni il settore della pesca ricreativa ha sostenuto la ricerca di nuove e migliori tecniche di cattura e rilascio per ridurre il tasso di mortalità", ha detto il presidente della American Sportfishing Association (ASA), Mike Nussman. "Se non fosse stato per i significativi progressi che abbiamo fatto nel catch & release in acqua dolce, in particolare per smallmouth bass e persico trota, la pesca sportivacome la conosciamo probabilmente non esisterebbe. Il recente workshop sul barotrauma offre speranza per l'implementazione di soluzioni praticabili per migliorare la sopravvivenza dei pesci di mare catturati e rilasciati e la salute di molte importanti zone di pesca ricreativa. In breve, nuove e migliori tecniche sono una cosa buona sia per i pesci che per i pescatori ".

Una scoperta significativa del workshop è l'efficacia delle tecniche di ricompressione che riportano gradualmente i pesci fino alla profondità approssimativa alla quale sono stati catturati, in opposizione alla procedura più tradizionale di "venting" in cui vengono fatti uscire i gas prodotti dal corpo del pesce. La ricompressione è una tecnica di cattura e rilascio particolarmente efficace nel rockfish sulla costa occidentale.

Altri risultati del workshop sono stati:

- Linee Guida per il rilascio di pesci di mare, in particolare quelli catturati in profondità.

- Raccomandazioni per migliorare la gestione delle attività di pesca con alta mortalità da rilascio.

- Individuazione delle lacune fondamentali nel campo della ricerca che impediscono miglioramenti nella gestione della pesca.

Il workshop sul barotrauma è una componente del più ampio sforzo di FishSmart, un programma avviato da ASA e altri membri della comunità della pesca sportiva, per lavorare con i pescatori e l'industria per migliorare il tasso di sopravvivenza dal catch & release della pesca marittima

Letto 9954 volte

Puoi sostenere il lavoro di APR
con una donazione

Sostengono APR

Poster UE
Pesci del Mediterraneo
Clicca sulle immagini per scaricare i pdf

-

Glossario scientifico GFCM in inglese