FacebookTwitter

L’attenzione sulle responsabilità degli Stati di bandiera

Roma, 28 febbraio 2013 - Dopo anni di negoziati, i paesi hanno fatto un grosso passo avanti contro la pesca illegale, non dichiarata e non regolamentata - (IUU l'acronimo inglese) - una delle minacce più pericolose per una pesca che sia sostenibile e per le condizioni di vita di tutti coloro che da essa dipendono.

Giovedì, 21 Febbraio 2013 12:16

“C’è bisogno di regole sotto i mari”

Un articolo pubblicato sulla rivista Le Scienze – numero 534 – Febbraio 2013 chiama in causa la gestione della pesca del tonno rosso ed un paragrafo è espressamente dedicato alla pesca sportiva/ricreativa.

Un recente provvedimento della Regione Sicilia riguardante la pesca della cosiddetta ‘neonata’ (bianchetto, rossetto) ha avuto risalto su diverse testate giornalistiche locali o di stampo ambientalista.

Il Regolamento UE prevede che questo tipo di pesca possa essere autorizzato previa la definizione di piani di gestione basati su dati scientifici che possano confermare o meno la sostenibilità (e in che misura) del prelievo della risorsa in questione.

Giovedì, 07 Febbraio 2013 10:05

Riforma della PCP - Comunicato Stampa EAA



Recreational Fishing Included For The First Time As MEPs Vote For Radical CFP Reform

Angling Organisations across Europe survived a tense vote by MEPs on reform of the Common Fisheries Policy (CFP) yesterday after it became apparent that Europe’s Greens were attempting to block the inclusion of “recreational fishing opportunities” from the final resolution.

Martedì, 05 Febbraio 2013 13:49

Il Parlamento UE dice SI alla pesca ricreativa

Il Parlamento Europeo, in sessione Plenaria oggi 6 febbraio a Strasburgo, ha votato il testo più importante della Riforma della Politica Comune della Pesca, frutto del grande e ottimo lavoro del Relatore On. Ulrike Rodust (S&D), dei Parlamentari Ombra, del Commissario Damanaki e di tutta la Commissione Pesca del parlamento EU.


E’ la prima volta nella storia che il Parlamento EU ha voce in capitolo in una riforma della pesca, fino ad oggi infatti la Riforma della PCP era ‘affare esclusivo’ del Consiglio d’Europa e della Commissione degli affari marittimi e della pesca. E questa voce l’ha usata in modo forte, autorevole ed indipendente per imprimere una svolta nella storia del sovra sfruttamento degli stock ittici. Una politica ambiziosa quella proposta dal Commissario Maria Damanaki, un anno e mezzo di duro lavoro di affinamento, di dialogo, di ricerca di equilibrio.
Sabato, 02 Febbraio 2013 10:28

Bomba ad orologeria per la Biodiversità

Capire ed affrontare il problema delle specie invasive in Europa

Il 21 febbraio 2013, IUCNBirdLife, con il sostegno del Forum europeo Habitat, organizzano un dibattito ad alto livello presso il Parlamento Europeo a Bruxelles per discutere la questione delle specie aliene invasive in Europa e lo sviluppo di uno strumento di politica dell'UE per affrontarle. L'evento è ospitato dal deputato Pavel Poc (S & D).

Bruxelles 18 Dicembre 2012
La Commissione Pesca del Parlamento Europeo ha approvato con 13 voti favorevoli 10 contrari e 2 astenuti gli emendamenti al Regolamento di Base della Riforma della Politica Comune della Pesca, tra questi anche quello che introduce per la prima volta la pesca ricreativa tra gli Obiettivi Generali.

Intervista  al Dott. Stefano Volponi Ricercatore presso l’Istituto Superiore per la Ricerca Ambientale (ISPRA) - Versione integrale di quella pubblicata (ridotta per esigenze di spazio) sul numero di novembre della rivista Pesca In - Ediservice  a cura di L. Pisano (APR -  Alleanza Pescatori Ricreativi) - Fotografie di S. Volponi

Decisa la risposta della Commissione UE al parere inviato dal Med RAC sul tonno rosso in data 17 ottobre 2012 e riferita agli ultimi  input forniti dal Comitato Scientifico (SCRS) dell’ICCAT. Si parla anche di Catch & Release.