Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

 
FacebookTwitter
Mercoledì, 19 Giugno 2013 18:34

Tonno rosso 2013 - Ridotta la quota ricreativa

Vota questo articolo
(0 Voti)
Come ci aspettavamo arriva puntuale il decreto di riduzione della quota di tonno rosso per i pescatori ricreativi.
La stagione non è ancora praticamente iniziata, ma il grande 'successo' di cattura della pesca commerciale (già esaurita la quota della pesca a circuizione e delle tonnare fisse, e in esaurimento la quota destinata ai palangari autorizzati)  ha incoraggiato il Ministro ad emanare un Decreto per così dire 'cautelativo' nei confronti di eventuali catture accidentali e/o illegali.
La quota destinata alla pesca ricreativa è stata così ridotta di 30 tonnellate, passando dalle 40 iniziali alle 10 attuali. Le 30 tonnellate sono state traslate nella cosiddetta "quota indivisa-UNCL" e riaperta la possibilità di by-catch che, contrariamente a quanto previsto inizialmente, autorizza i pescatori commerciali alla cattura accidentale, e conseguente sbarco, di una quantità di tonni pari alle 30 tonnellate tolte alla pesca ricreativa.

Esaurite le 10 tonnellate a noi assegnate potremo continuare a pescare i tonni con il metodo del Catch&Release.

Consigliamo vivamente la lettura del decreto, le motivazioni che lo hanno originato e in particolare il paragrafo che tratta del by-catch (pesca accessoria). 

Scarica il DM 18 giugno 2013
Letto 13677 volte

Tag tonno rosso

Album fotografico

Puoi sostenere il lavoro di APR
con una donazione

Sostengono APR

Poster UE
Pesci del Mediterraneo
Clicca sulle immagini per scaricare i pdf

-

Glossario scientifico GFCM in inglese